Differenze tra proteine animali e vegetali | Naturveg
0

Quali sono le differenze tra proteine animali e vegetali?

Sappiamo che circa il 20% del corpo umano è costituito da proteine. Poiché l’organismo non immagazzini proteine, è importante ottenerne abbastanza dalla dieta, ogni giorno. È possibile ottenere proteine da molte fonti di cibo, e le proteine possono essere animali o vegetali.

Il dibattito è ancora aperto: c’è chi sostiene che le proteine animali siano migliori e chi invece ritiene il contrario. In questo articolo cercheremo di illustrare le principali differenze tra proteine animali e vegetali, e vedremo in che modo esse incidono sulla nostra salute.

Il profilo aminoacidico varia in base al tipo di proteine

Quando le assumiamo, le proteine vengono suddivise in aminoacidi. Proteine e aminoacidi sono utilizzati per quasi tutti i processi metabolici dell’organismo. Tuttavia, diverse proteine possono variare notevolmente in base ai tipi di amminoacidi che contengono.

Mentre le proteine animali tendono a contenere un buon equilibrio di tutti gli amminoacidi di cui abbiamo bisogno, alcune proteine vegetali risultano contenerne pochi. Ad esempio, alcune proteine vegetali chiave sono spesso a basso contenuto di metinina, triptofano, licina e isoleucina.

Le proteine animali sono complete, quelle vegetali no?

In totale, esistono circa 20 amminoacidi che il corpo umano usa per costruire proteine. Questi sono classificati come essenziali o non essenziali. Il nostro organismo riesce a produrre amminoacidi non essenziali ma non quelli essenziali, che vanno assimilati con la dieta.

Per una salute ottimale, il corpo ha bisogno di tutti gli amminoacidi essenziali nelle giuste quantità. Le fonti di proteine animali, come carne, pesce, pollame, uova e latticini sono simili alle proteine presenti nell’organismo. Queste sono considerate fonti complete di proteine perché contengono tutti gli amminoacidi essenziali di cui il corpo ha bisogno per funzionare in modo efficiente.

Molti considerano erroneamente le fonti proteiche vegetali incomplete, quando in realtà non lo sono.
Fonti vegetali come quinoa, grano saraceno, semi di canapa, semi di chia, zucca, teff , spirulina ed altre sono complete.

Due fonti vegetali incomplete se miscelate tra di loro diventano complete e proprio questo è il punto di forza di Naturveg, azienda leader nel settore in grado di offrirti un prodotto con ben 7 fonti proteiche complete e  100%vegetali

Certi tipi di carne possono causare malattie

La carne rossa è una fonte proteica di alta qualità. Diversi studi hanno però collegato il consumo di carne rossa a un aumento del rischio di malattie cardiache e ictus. E’ soprattutto la lavorazione delle carni ad aumentare le probabilità di riscontrare queste malattie.

In un ampio studio osservazionale (Meat consumption and mortality–results from the European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition) che ha incluso 448.568 individui, la carne lavorata è stata collegata a un aumento del rischio di morte precoce, a differenza di quella non lavorata. Pare comunque che i rischi per la salute associati alla carne rossa lavorata non siano uguali per pesce e altre carni come il tacchino e il pollo.

La lavorazione delle carni animali rappresenta la norma nelle grande distribuzione organizzata, dunque trovare delle carni non lavorate risulta molto difficile, se non impossibile.

Una dieta vegana può apportare tanti benefici

Diete come quella vegana comportano molti benefici per la salute. Gli studi suggeriscono che le persone vegane tendono ad avere un peso corporeo inferiore, colesterolo più basso e livelli di pressione sanguigna più bassi.

Inoltre una dieta vegana riduce l’incidenza di malattie come quelle cardiovascolari e il diabete di tipo 2. I cibi vegani sono molto più leggeri rispetto alle carni animali e conferiscono un buon senso di sazietà.

Un più basso peso corporeo associato alla dieta vegana è dato anche dall’alto contenuto di acqua che certi cibi hanno, in particolare le verdure. Queste stimolano la diuresi e sono generalmente altamente digeribili, una caratteristica che facilita il transito intestinale.

Proteine vegetali: quali sono le migliori?

Abbiamo parlato delle differenze tra proteine animali e vegetali, ma anche quando si conduce una dieta vegana può risultare difficile assumere tutte le sostanze nutritive di cui avremmo bisogno. Inoltre tantissimi integratori contengono ingredienti di origine animale, che non possono conciliarsi con un regime alimentare come quello vegano.

Bisogna quindi scegliere dei prodotti totalmente naturali, privi di additivi e proteine del latte, che contengano solo ingredienti vegani, leggeri e digeribili. L’azienda italiana Naturveg è nata proprio per soddisfare questi bisogni!

Gli integratori Naturveg sono tutti 100% vegani, senza OGM e altre sostanze chimiche comuni agli integratori alimentari. Che tu pratichi sport o che abbia deciso semplicemente di assimilare ogni giorno il giusto apporto di proteine vegetali, i prodotti Naturveg sono la scelta giusta!

Original

Con le sue 5 fonti proteiche vegetali (Riso, Pisello, Canapa, Avena e Frumento), Original è l’integratore vegano per eccellenza! E’ un prodotto super versatile, caratterizzato da un gusto neutro e da alta digeribilità.

Con Naturveg Original potrai dimenticare la pesantezza delle proteine derivate dal latte vaccino. Energia e vitalità ti accompagneranno ogni giorno: provalo con i tuoi piatti vegani preferiti!

Perfect

Un integratore completamente vegan adatto a qualunque esigenza. Fatto con proteine di Pisello, Riso, Avena e Lupino, può essere assunto in ogni momento della giornata, a colazione o abbinato a uno spuntino pomeridiano.

E’ disponibile in ben 4 gusti: Caffè, Vaniglia&Nocciola, Banana&Fragola e Cioccolato&Cocco. Perfect è gradevole anche per la leggerezza del suo sapore, non eccessivamente dolce a differenza di tanti altri integratori di proteine. Aggiungilo al carrello!

Sport

Nello store online di Naturveg non poteva certo mancare l’integratore per sportivi per eccellenza. Sport è uno dei best-seller ricco sia di proteine vegetali (Riso, Spirulina, Pisello e Canapa) che di Magnesio, Zinco e Vitamine del gruppo B.

Sport supporta un recupero e una resistenza ottimali durante l’allenamento ed è un potente alleato della nostra energia e del nostro benessere. Scoprilo adesso!

 

Ti potrebbero interessare:

I 10 migliori integratori vegetali del 2021

Caratteristiche della vitamina D: fonti, carenze, integrazione

Schisandra: la pianta amica del metabolismo

Lascia un Commento

0

TOP

X